Shanghai, il volto nuovo della Cina

Shanghai

Se state progettando di andare in Cina, sappiate che tra le tappe obbligatorie che qualunque turista deve includere nel suo viaggio, la prima è Shanghai. Il perché è presto detto: la “Parigi d’Oriente” racchiude al suo interno talmente tante attrattive che è proprio impossibile da ignorare. Inoltre, anche dal punto di vista strettamente pratico, Shanghai si presta bene, grazie alla sua posizione centro-orientale, a fare da base strategica per la visita ad altre città e meraviglie dell’Impero Celeste: Pechino si trova infatti a Nord-Est, Hong Kong a Sud e sono quindi molto più decentrate e scomode per svolgere questa funzione. Inoltre l’importantissimo nodo aereo, ferroviario e navale che è rappresentato dalla metropoli permette in ogni momento di trovare nuove destinazioni da raggiungere direttamente senza scali intermedi.

Bund

Shanghai è il volto nuovo dell’Impero Celeste, in tutto e per tutto: centri commerciali, grattacieli e architetture modernissime tradiscono una forte influenza occidentale che ha profondamente segnato il suo aspetto attuale. E infatti il primo, sbalorditivo impatto con Shanghai viene offerto al visitatore dalla sua incredibile skyline in continua evoluzione, con grattacieli sempre più alti che si arroccano e si susseguono con continuità lungo le sponde del fiume Huangpu. In particolare il Bund, un lungo viale che costeggia il fiume sulla sua riva sinistra e che volge lo sguardo verso il quartiere commerciale di Pudong, è il posto più adatto per vedere l’incredibile successione di architetture modernissime che si specchiano nelle sue acque.

Oriental pearl tower

Dopo il primo impatto con la magniloquenza del Bund, il suggerimento, per chi è appena arrivato a Shanghai, è quello di farsi un giro per la lunghissima, colorata e rumorosa Nanjing road; questa strada è il cuore pulsante del turismo shanghainese, grazie ai suoi negozi di moda e centri commerciali, alle attrattive di vario genere e ai mille punti di ristoro.

Nanjing road

Shanghai - Nanjing Road

Ma se volete fare uno shopping un po’ più ricercato e meno scontato, allora i consigli sono due: o vi potete dirigere verso Taikang road, dove i negozi di minuteria di vario genere si sprecano (ma sono pur sempre oggetti fatti per i turisti), oppure potete cercare Dongtai road. Questa è un’antica via, piuttosto nascosta ma comunque facilmente rintracciabile mappa alla mano, dove troverete un autentico mercatino dell’usato cinese, con tantissime chicche: busti di Mao, antichi manifesti di epoca Liberty, gioielli e soprammobili usati, quadri, suppellettili e tante altre curiosità direttamente provenienti da un mondo che ormai non esiste più.

IMG_0358

Shanghai è una città moderna ma ha anche un cuore antico: quindi, se siete stanchi delle visioni panoramiche dalle cime dei grattacieli e dei negozi di moda italiani, potete recarvi nella città vecchia. Qui le case conservano la tradizionale architettura e la struttura in legno, sebbene i materiali originari siano stati progressivamente sostituiti nei secoli. Anche qui, in ogni caso, potrete tornare con la borsa piena di acquisti, questa volta però dedicati a oggetti più tipici della tradizione cinese, come bacchette di legno, incensi, tè, vestiti e borse. La città vecchia è inoltre ricchissima di ristoranti di fascia buona, dove fermarsi per degustare alcuni piatti tipici a prezzi molto più che ragionevoli.

Old town

Ricordatevi infatti che il cambio favorevole vi permette di spendere decisamente poco anche in alberghi e ristoranti di buon livello. Se siete ancora alla ricerca di ambienti che sanno di tradizione, una capatina ai bellissimi giardini acquatici Yuyuan non si può proprio evitare, meglio ancora se in orario non di punta. Da non perdere anche il tempio buddista nel cuore del quartiere di Jing’an, dove l’atmosfera di pace e riflessione sembra stridere con i grattacieli. Ciononostante la struttura religiosa, risalente al III secolo d.C. e perfettamente restaurata, offre una finestra sul passato che merita assolutamente di essere visitata.

Yuyuan

Sempre in tema di tradizioni, non perdete occasione di recarvi una delle centinaia di tea house che si trovano in giro per la città, come ad esempio quella bellissima di Yuyuan. Ma attenzione: una semplice pausa in un locale tradizionale per degustare il tè può rivelarsi un’esperienza didattica dato che, su richiesta, è possibile richiedere la presentazione del rito tradizionale della sua preparazione, caratterizzato da mille curiosi e affascinanti particolari.

Tea house

Altre soste “didattiche” possono interessare l’acquario, lo zoo, lo Shanghai Art Museum e il padiglione cinese dell’Expo 2010 (che però non è aperto in ogni periodo dell’anno: è bene informarsi prima di una visita). Anche una partecipazione da spettatori agli spettacoli tradizionali (concerti e opere in particolare) nei grandi teatri della città è molto più che consigliata, in particolare al bellissimo Oriental Art Center . Se siete appassionati di motori, potrebbe essere una buona idea visitare la città in coincidenza con il suo Gran Premio di Formula Uno. Tantissimi altri eventi sportivi internazionali, dal nuoto ai tuffi, dal tennis al calcio, costellano la stagione agonistica di Shanghai .

IMG_0361

Alcune note pratiche:

  • La metropolitana copre bene gran parte della città, usatela senza paura ma evitate le ore di punta (le 8 al mattino e le 17 del pomeriggio), perché milioni di persone si riversano sulle sue carrozze nel giro di pochi minuti;

  • Per i trasferimenti lunghi o verso location particolarmente difficili da trovare non esitate a prendere il taxi: grazie al basso costo della vita, un viaggio di decine di chilometri potrebbe costarvi pochi euro. Attenzione a farvi scrivere la vostra destinazione su un foglio in cinese prima di partire: ben pochi tassisti capiscono l’inglese;

  • Non ci sono vaccinazioni di nessun genere da fare e in generale non ci sono particolari precauzioni mediche da seguire, se non evitare le ore più calde d’estate (le temperature possono raggiungere i 40°);

  • Non ci sono particolari rischi per il proprio portafogli o per la propria incolumità, quindi non prendete precauzioni superiori a quelle abituali: in Cina la microcriminalità è praticamente inesistente;

  • Fate molta attenzione lungo le strade: le automobili hanno la precedenza sui pedoni e molti automobilisti guidano in maniera particolarmente aggressiva.

E buon viaggio, Shanghai e la Cina vi aspettano a braccia aperte!

Copyright © Maggia Travellers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *